Localizzazione di temi e plugin in WordPress

8 gennaio 2018

Si è detto in precedenza che non è possibile sovrascrivere i file lingua del core di WordPress senza rischiare di perdere le stringhe personalizzate ogni volta che viene rilasciato un aggiornamento del core; i file presenti nella directory /wp-content/languages vengono infatti sovrascritti dagli upgrade. É per questo necessario utilizzare un plugin ad-hoc. La situazione è invece diversa nel caso in cui si decida di sovrascrivere i file lingua di temi e plugin.

Text Domain e localizzazione di temi e plugin

Prima di descrivere le operazioni necessarie alla localizzazione di un tema o di un plugin è necessario definire il concetto di Text domain. Si tratta di un identificatore univoco che assicura la corretta individuazione dei file lingua associati al tema o al plugin. Il Text Domain deve corrispondere allo slug del tema o del plugin, ad esempio il Text Domain del plugin mio-plugin.php dovrà essere mio-plugin (è ammesso il carattere - ma non _).

L’individuazione del Text Domain è indispensabile nel caso in cui si decida di aggiungere un file lingua ad un tema o ad un plugin. I nomi dei file .mo dovranno sempre rispettare la seguente struttura:

text-domain-{locale}.mo

Se il valore di Text Domain è dato dal nome del plugin, il valore di locale è dato dal codice paese nel formato ISO-639 (ad esempio it) seguito dal codice paese nella specifica ISO-3166 (_IT). Nel caso di un file .mo in lingua italiana, il nome dovrà essere mio-plugin-it_IT.mo.

Figura 1. Directory dei file lingua.

Directory dei file lingua

É così possibile aggiungere un file lingua diverso dalla lingua predefinita dell’istallazione e cambiare le impostazioni iniziali in qualsiasi momento. Insieme alla lingua del core, WordPress cambierà la lingua dei temi e dei plugin sempre che siano disponibili i relativi file .mo.

Figura 2. Il file twentyseventeen-it_IT.po in Poedit

twentyseventeen-it_IT.mo

Se ad esempio si volesse localizzare il tema Twenty Seventeen in lingua greca, basterebbe prelevare i file necessari dalla repository dei Language Packs o creare in autonomia i file lingua necessari, caricarli nella directory /wp-content/languages/themes, quindi cambiare il valore del campo "Lingua del sito" nella pagina delle impostazioni generali.

Figura 3. Il file twentyseventeen-el.mo.

twentyseventeen-el.mo

Fino al rilascio della versione 4.6, WordPress cercava i file lingua di temi e plugin prima nella directory del tema o del plugin, poi nella directory /wp-content/languages. A partire dalla versione 4.6 cambia l’ordine della ricerca con l’obiettivo di facilitare l’aggiornamento automatico dei file lingua di ciascun tema o plugin presente nelle directory di WordPress.org.

Il nuovo ordine di ricerca permette di sovrascrivere i file lingua predefiniti semplicemente collocando le proprie traduzioni nelle directory /wp-content/languages/themes e /wp-content/languages/plugins. Anche se il tema/plugin definisce il proprio Text Domain all’interno della propria directory di istallazione, WordPress assegna la priorità ai Text Domain presenti nella directory /wp-content/languages. Ciò consente inoltre di preservare le proprie traduzioni anche in caso di aggiornamento del software. È opportuno, tuttavia, essere certi di quale sia la directory predefinita dei file lingua.

Tutte le lezioni

1 ... 51 52 53 ... 92

Se vuoi aggiornamenti su Localizzazione di temi e plugin in WordPress inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
Tags: ,
 
X
Se vuoi aggiornamenti su Localizzazione di temi e plugin in WordPress

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento dei dati per attività di marketing