Prima pagina PHP su Google Cloud Platform

15 dicembre 2017

Ora siamo pronti per iniziare a creare una pagina funzionante. Possiamo realizzare un nuovo progetto seguendo lo schema esposto precedentemente o modificare i file esistenti e utilizzare la stessa struttura.

L’obiettivo sarà quello di creare una pagina PHP contenente un form ed eseguire l’invio dei parametri di input per poi leggere i dati inseriti nel modulo.

Iniziamo quindi ad impostare lo scheletro HTML della nostra pagina:

<html>
  <head>
  </head>
  <body>

    <form action="/sign" method="post">
      <div><input type="text" name="contenuto"></div>
      <div><input type="submit" value="Scrivi"></div>
    </form>
  </body>
</html>

Contestualmente prepariamo il file app.yaml per servirla:

runtime: php55
api_version: 1

handlers:
- url: /.*
  script: test.php

Quanto esposto dovrebbe essere chiaro sulla scorta della lezione precedente, l’eventuale dubbio sul significato di url: /.* è presto chiarito: qualsiasi contenuto scriviamo nell’URL veniamo rimandati a test.php. Possiamo testare la nostra pagina in locale prima di procedere al deploy con l’istruzione:

dev_appserver.py ./

Il prossimo passaggio prevede l’aggiunta del foglio di stile, ne creeremo uno minimale giusto per agganciarlo alla nostra pagina. Creiamo quindi nella root del nostro progetto una cartella css e, al suo interno, un file main.css contenente una definizione per il tag body:

body {
  font-family: Verdana, Helvetica, sans-serif;
  background-color: #DDDDDD;
}

Nella nostra pagina PHP aggiungeremo il percorso al file main.css nell’intestazione:

<link type="text/css" rel="stylesheet" href="/css/main.css" />

Questo però non basta, per fare in modo che il file venga servito dovremo modificare anche il file app.yaml e far sì che tutte le richieste che contengono /css vengano dirottare nella cartella degli stili, modificheremo quindi gli handlers in questo modo:

- url: /css
  static_dir: css

Ricaricando la pagina vedremo lo stile applicato. Se il server non è stato arrestato sulla console noterete anche la lista dei files che avete modificato.

Se facciamo caso alla action del nostro form noteremo che il submit del form viene eseguito all’indirizzo /sign che però viene catturato dalla stessa pagina PHP per via dell’istruzione - url: /.* presente nel file app.yaml.

Per stampare nella pagina il contenuto inserito nel campo di input testuale useremo un breve codice PHP:

if(isset($_POST['contenuto'])){
      echo '<div>Hai scritto: '.
      $_POST['contenuto']).'</div>';
}

A questo punto possiamo provare a completare il nostro form, nella pagina comparirà il messaggio che abbiamo visualizzato in input.

Tutte le lezioni

1 2 3 4 ... 8

Se vuoi aggiornamenti su Prima pagina PHP su Google Cloud Platform inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
 
X
Se vuoi aggiornamenti su Prima pagina PHP su Google Cloud Platform

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy