Gestire i post con WordPress

26 ottobre 2016

In WordPress il termine post va inteso in una duplice accezione. Da un lato, sono post tutti gli elementi contenuti nella tabella wp_posts del database, e sono suddivisi nei seguenti tipi:

  • Post
  • Pagine
  • Allegati
  • Revisioni
  • Elementi dei menu di navigazione

I post in senso stretto sono definiti articoli nella localizzazione italiana. Sono i contenuti che vengono mostrati in ordine cronologico inverso nelle pagine del blog. La visualizzazione dei post dipende dalla loro data di pubblicazione, e questo li distingue dalle pagine statiche, la cui visualizzazione non dipende da alcun dato temporale.

Figura 1. Pagina “Tutti gli Articoli”

Pagina Tutti gli Articoli

Lo stato dei post

Ogni post si trova in una condizione particolare che viene individuata dallo stato. Lo stato dei post viene registrato nel campo post_status della tabella wp_posts e può essere:

Stato Descrizione
Publish Post pubblicato e visibile pubblicamente.
Future Post programmato (in attesa di pubblicazione).
Draft Post in bozza e visibile da utenti con ruolo appropriato (autore e gli utenti Editor o superiori).
Pending In attesa di revisione da parte di Editor o superiori.
Private Visibile solo dagli Administrator.
Trash Cestinato.
Auto-Draft Salvataggio automatico (revisione).
Inherit Post che ereditano lo stato da un post genitore (ad es.: Attachment o Revision rispetto ad un Post)

WordPress permette poi di definire stati personalizzati attraverso la funzione register_post_status().

Un tipo particolare di post pubblici sono i post in evidenza (Sticky post). Se il tema attivo lo prevede questi vengono gestiti al di fuori del Loop per essere collocati nella parte superiore della pagina. Ad esempio possono essere utilizzati per creare i contenuti di uno slider nell’header.

Permessi sui post

In WordPress il ruolo dell’utente determina le capacità di operare sui post. Di default esistono cinque ruoli predefiniti:

  • Administrator
  • Editor
  • Author
  • Contributor
  • Subscriber

Se si opera in multisite si aggiunge il Super Admin assegnato all’amministratore del network. Sempre in riferimento alle impostazioni predefinite vale lo schema:

Ruolo Capacità
Subscriber Non può creare contenuti.
Contributor Può creare contenuti e modificare i propri, non può pubblicare.
Author Può creare contenuti, modificare e pubblicare i propri.
Editor Ha il controllo completo sui contenuti propri e di altri utenti; può pubblicare contenuti in attesa di revisione creati dai Contributor.

Administrator e Super Administrator hanno il controllo completo su ogni tipo di contenuto.

Modifica dei post

Dal menu Posts (o Articoli) è possibile accedere alla pagina di creazione e modifica dei post. Questa è costituita da box contenenti campi e controlli form che possono essere visualizzati o nascosti dalla scheda Screen Options.

Figura 2. Screen Options

Screen Options

Ogni checkbox corrisponde ad un box della pagina. Ad ogni passaggio di stato (ad es. salvataggio di bozza o pubblicazione), i dati inseriti saranno memorizzati nelle tabelle wp_posts e wp_postmeta.

Oltre ai box del titolo, del contenuto e della pubblicazioni, che non possono essere rimossi, sono disponibili di default i seguenti box:

  • Formati
  • Categorie
  • Tag
  • Immagine in evidenza
  • Riassunto (Excerpt)
  • Trackbacks
  • Custom field (o meta dati)
  • Discussione
  • Slug
  • Autore

Dalla stessa scheda delle opzioni è possibile controllare il layout della pagina e abilitare l’editor a tutto schermo (distraction-free).

Nella parte centrale della pagina vengono collocati di default il campo del titolo e l’editor HTML. Oltre a questi box non rimovibili sono disponibili il box del riassunto, dei custom fields (o meta dati), dei trackback, della discussione (abilita/disabilita commenti, trackback e pingback), dello slug e dell’autore.

Figura 3. Custom fields

Custom fields

Nella colonna di destra è collocato il box di pubblicazione, un un box non rimovibile con i controlli sullo stato dell’articolo, la visibilità e la data di pubblicazione.

Figura 4. Publish box

Publish box

Il box dei formati permette di assegnare all’articolo una specifica etichetta utilizzabile dai temi per distinguere i contenuti del sito. Il numero di formati attivi dipende dal tema attivo.

Figura 5. Post Formats

Post Formats

Il box successivo permette di assegnare una o più categorie all’articolo. Oltre all’elenco delle categorie viene fornito un campo per la creazione di nuove categorie, tassonomie ordinate gerarchicamente.

Figura 6. Categorie

Post Categorie

Dall’aspetto diverso ma dalle funzioni simili è il box dei tag, etichette semantiche non ordinate gerarchicamente.

E’ possibile associare ai post un’immagine in evidenza (Featured image) utilizzabile per arricchire la presentazione dei contenuti e valorizzare semanticamente anteprima e intestazione dell’articolo.

Gestione dei posts

La pagina di amministrazione dei post mostra una tabella in cui ogni riga corrisponde ad un articolo. Gli articoli sono ordinati in base a data di pubblicazione, o di creazione, se non pubblicati. Per modificare il contenuto dell’articolo o i dati associati si accede alla pagina di modifica cliccando sul titolo dell’articolo o sul link Edit che compare quando il cursore del mouse si trova sulla riga corrispondente.

Figura 7. Elenco post

Elenco post

Altra funzonalità è la modifica rapida dei post che può essere su base singola o cumulativa. Attivando il link corrispondente si apre una scheda per modificare svariati dati senza accedere alla pagina di modifica degli articoli.

Figura 8. Quick Edit

Quick Edit

Le stesse funzionalità sono disponibili per le modifiche cumulative.

Figura 9. Bulk Edit

Bulk Edit

Tutte le lezioni

1 ... 9 10 11 ... 92

Se vuoi aggiornamenti su Gestire i post con WordPress inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
Tags: ,
 
X
Se vuoi aggiornamenti su Gestire i post con WordPress

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento dei dati per attività di marketing