Estensioni

16 luglio 2015

Come abbiamo visto finora, gli strumenti standard di Inkscape sono molto flessibili. Ma cosa succede quando ci troviamo in situazioni in cui disegnare tutto da zero implica un’enorme perdita di tempo e di risorse? Inkscape ha pensato anche a questo problema, mettendo a nostra disposizione una serie di funzionalità pronte all’uso: le estensioni.

Utilizzando le estensioni possiamo disegnare rapidamente oggetti complessi e manipolarne le proprietà, ad esempio i colori, oltre a intervenire su oggetti testuali e immagini raster. Le estensioni a disposizione sono centinaia e sono raggruppate nel menu omonimo, come illustrato in Figura 1.

Figura 1. Menu Estensioni (click per ingrandire)

Menu Estensioni

Creare un calendario utilizzando le estensioni

Le estensioni a disposizione sono davvero tante, in questa lezione ne utilizzeremo una che ci permetterà di creare un calendario in pochissimo tempo. L’esempio sarà utile per comprendere il funzionamento delle estensioni stesse.

Iniziamo il nostro lavoro andando alla voce Calendario all’interno di Render del menu Estensioni, come illustrato in Figura 2.

Figura 2. Estensione Calendario (click per ingrandire)

Estensione Calendario

Una volta selezionato il menu apparirà una finestra di dialogo per le impostazioni del calendario che andremo a disegnare. Inizialmente Inkscape ci propone una serie di opzioni raggruppate nel pannello Configurazione, come mostrato in Figura 3.

Figura 3. Pannello Configurazione (click per ingrandire)

Pannello Configurazione

Possiamo qui decidere quanti mesi inserire nel calendario: ad esempio, lasciando il valore “0” stiamo impostando un calendario con 12 mesi, se invece impostiamo un valore da 1 a 12, il layout sarà differente, come evidente in Figura 4.

Figura 4. Configurazione dei mesi (click per ingrandire)

Configurazione dei mesi

Allo stesso modo, possiamo impostare il numero degli anni, se riempire le caselle vuote con i giorni del mese successivo, impostare il primo giorno della settimana e i giorni del weekend. Inoltre, selezionando l’opzione Anteprima, possiamo avere un’idea immediata del nostro calendario, come chiaro anche in Figura 5.

Figura 5. Opzioni di configurazione (click per ingrandire)

Opzioni di configurazione

Passiamo ora al pannello Aspetto. In questo pannello possiamo impostare automaticamente dimensione e posizione del layout del calendario, oppure possiamo intervenire manualmente e decidere quanti mesi per riga visualizzare, la larghezza dedicata a ogni mese e il margine tra un mese e l’altro, come mostrato in Figura 6.

Figura 6. Aspetto del calendario (click per ingrandire)

Aspetto del calendario

Il pannello Colori permette di impostare un colore per ogni elemento del calendario: anno, mese, giorno, weekend e, eventualmente, del mese successivo. Per aiutarsi nella scelta della tinta, ci si può spostare con il mouse sopra la barra dei colori a piè di pagina: la striscia in over mostrerà il codice esadecimale, che possiamo copiare come illustrato in Figura 7.

Figura 7. Colori del calendario (click per ingrandire)

Colori del calendario

L’ultima finestra del pannello permette la localizzazione, ovvero la possibilità di impostare i nomi dei mesi e dei giorni in una lingua diversa da quella attuale, nel nostro caso l’italiano, come illustrato in figura 8.

Figura 8. Localizzazione (click per ingrandire)

Localizzazione

Quando siamo soddisfatti delle impostazioni del calendario, possiamo personalizzarlo ulteriormente aggiungendo foto o illustrazioni a nostro piacimento. In conclusione, Inkscape ha previsto che ci siano attività che un utente impiegherebbe molto tempo a disegnare da zero e, di conseguenza, ha messo a disposizione centinaia di estensioni per ovviare a questo problema.

Tutte le lezioni

1 ... 14 15 16 ... 44

Se vuoi aggiornamenti su Estensioni inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
 
X
Se vuoi aggiornamenti su Estensioni

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy