Installazione Alfresco

11 ottobre 2011

Installazione Alfresco

È possibile configurarlo in modo standard per soddisfare le esigenze più comuni, ma è anche possibile configurarlo in modo completamente personalizzato e soddisfare i requisiti specifici che i vari modelli di business impongono. Per l’installazione di Alfresco abbiamo bisogno di:

  • Java SE Development Kit 6 o superiore;
  • un application server (per esempio Tomcat o JBoss);
  • un database (Alfresco viene fornito pre-configurato per MySQL, è comunque possibile installarlo su Oracle, PostgreSQL, MS-SQL o altri DBMS);
  • OpenOffice.org portable (per la conversione dei documenti tra un formato e un altro);
  • Flash Player Version 10.x o superiore;
  • SWF Tools.

Se ci manca qualche componente fondamentale sarà richiesto durante l’installazione. Dalla pagina dei download si scarica il file che ci interessa, per esempio quello per Windows. Si avvia l’eseguibile, si sceglie la lingua (l’italiano è compreso nel pacchetto insieme con altre lingue). Viene chiesto di selezionare i componenti che vogliamo installare e poi di cliccare su Avanti. Selezioniamo tutti i componenti.

Come detto, possiamo installare Alfresco in due modalità: con i server con la configurazione di default oppure con la personalizzazione delle porte del server e le proprietà dei servizi. Viene chiesta la cartella del nostro computer dove verrà installato il software. La schermata successiva riguarda il database: possiamo utilizzare un database MySQL in bundle oppure utilizzare un database che abbiamo creato in precedenza. Nel primo caso è richiesta una password per accedere al database, nel secondo caso l’url, il driver JDBC, il nome del database e dell’utente e la password di accesso.

Viene richiesta la password per l’account dell’amministratore, il nome del server Quick e la porta utilizzata. Per default abbiamo localhost e la porta 6060. Inseriti tutti i dati richiesti sarà installato Alfresco Community nel computer, operazione che si compirà in pochi minuti.

Finita l’installazione possiamo avviare il nostro Alfresco, che è raggiungibile aprendo un browser e inserendo una delle seguenti url: http://127.0.0.1:8080/share oppure http://127.0.0.1:8080/alfresco/. La prima url, che indicheremo con Alfresco Share, è un’interfaccia per l’elaborazione collaborativa di tutti i contenuti aziendali da parte degli utenti Alfresco e ha le seguenti funzionalità:

  • la libreria di documenti: comprende la capacità di scaricare contenuti, thumbnail e utilizzare il visualizzatore flash, i meta data, i tags e i feed RSS rendendo lo strumento facile da utilizzare;
  • la ricerca: permette agli utenti di cercare persone con la stessa facilità con cui si cercherebbe un contenuto;
  • la creazione di team virtuali per progetti e comunità, con membri sia interni che esterni;
  • gli activity feeds: servono per avvertire gli utenti di cosa sta cambiando in un progetto oppure cosa è nuovo;
  • la possibilità di creare contenuti usando un wiki, un blog oppure anche Microsoft Office;
  • un ambiente di sviluppo rapido di applicazioni che utilizza scripting e componenti riutilizzabili;
  • la possibilità di utilizzare un’architettura a n livelli: questo permette una scalabilità senza hardware o investimenti software e concilia più utilizzatori su risorse hardware esistenti;

La seconda url indicata espone un’interfaccia per esplorare gli elementi presenti negli spazi di Alfresco, per creare nuovi contenuti, gestire utenti, gruppi e categorie e navigare tra i nodi. Questo ci fa capire che ogni cosa presente in Alfresco è, in pratica, un nodo che appartiene a uno workspace. Sui nodi possiamo eseguire delle query, per esempio con Lucene.

Vedremo ora come utilizzare al meglio questo ECM.

Tutte le lezioni

1 2 3 ... 10

Se vuoi aggiornamenti su Installazione Alfresco inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
 
X
Se vuoi aggiornamenti su Installazione Alfresco

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy