Le espressioni

12 giugno 2006

Dopo questa breve introduzione sugli operatori, possiamo definire un’espressione come una qualsiasi combinazione di funzioni (v. lezioni successive), valori e operatori che si risolvono in un valore. Nel caso visto prima, l’espressione 7+3 ha come valore 10.

In generale, in PHP, qualsiasi cosa utilizzabile come un valore può essere considerata un’espressione. Vediamo alcuni rapidi esempi:

15 * 3;               // espressione il cui valore è 45

'Giacomo' . ' Verdi'; // espressione il cui valore è 'Giacomo Verdi'

$a + $b;              // espressione il cui valore è dato dalla somma 
                      // dei valori delle variabili $a e $b

Come possiamo vedere, quindi, la presenza di operatori fa sì che il valore dell’espressione risulti diverso da quello dei singoli valori che fanno parte dell’espressione stessa. Vediamo un caso particolare, quello dell’operatore di assegnazione:

$a = 6; // il valore di questa espressione è 6

Quando usiamo una espressione per assegnare un valore ad una variabile, il valore che tale espressione assume è uguale a quello che si trova a destra dell’operatore di assegnazione (che è anche quello che viene assegnato all’operatore di sinistra). Questo significa che noi possiamo scrivere

echo 'Paolo';           // stampa 'Paolo'
echo ($nome = 'Paolo'); // stampa sempre 'Paolo'

Le due espressioni hanno infatti lo stesso valore, cioè ‘Paolo’. Quindi con le due istruzioni viste sopra otteniamo sul browser lo stesso risultato. La differenza, ovviamente, è che con la seconda, oltre a stampare il valore a video, abbiamo anche assegnato lo stesso valore alla variabile $nome.

Vediamo qualche altro esempio:

7 > 4;      //valore dell'espressione: true (vero)

$a = 7 > 4; //valore dell'espressione: lo stesso di prima; 
            //la variabile $a assume quindi il valore true
            
$b = 5 * 4; //valore dell'espressione: 20; viene assegnato a $b

Precedentemente avevamo accennato ad una differenza nella valutazione dell’espressione fra i diversi modi di utilizzare gli operatori di incremento e di decremento. Vediamo ora di approfondire questo concetto:

$a = 10; 
$b = 10;
++$a;  // incrementiamo $a, che diventa 11; l'espressione vale 11
$b++;  // anche $b diventa 11; qui però l'espressione vale 10
   

La differenza è questa: se usiamo l’operatore di incremento (o di decremento) prima della variabile, l’espressione assume il nuovo valore della variabile stessa. Se invece lo mettiamo dopo, l’espressione prenderà il valore che la variabile aveva prima dell’operazione. Di conseguenza:

$a = 5; 
$b = 5;
echo ++$a; // $a diventa 6, e viene stampato '6'
echo $b++; // anche $b diventa 6, ma viene stampato '5'
echo ++$b; // a questo punto $b è diventato 7, e viene stampato '7'
Tutte le lezioni

1 ... 10 11 12 ... 29

Se vuoi aggiornamenti su Le espressioni inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
 
X
Se vuoi aggiornamenti su Le espressioni

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy