Metadati di categoria

17 marzo 2006

Ogni contenuto del sito viene inserito nel content management system attraverso una scheda, composta da numerosi campi: analizziamo i vari tipi di metadati che bisogna prevedere in un buon CMS.

Metadati di categorizzazione

Categoria padre La categoria principale Esempio: Economia dell’edilizia
Categoria Una ulteriore suddivisione Esempio: Nuovi mercati e Internazionalizzazione
Il contenuto è visibile nei percorsi di navigazione? (Sì/No) Utile per creare pagine di servizio (es: la parte seconda di un articolo molto lungo) non inserite nei menu di navigazione
Figura 22a
I moduli del sistema di gestione dei contenuti relativi ai metadati di categorizzazione

Questi elementi indicano in che punto della navigazione si trova il contenuto. In quale categoria e sottocategoria (volendo i livelli possono anche essere di più).

In questa parte si definisce la posizione logica del contenuto, la sua “residenza fissa”.

Come abbiamo già avuto modo di notare, uno dei problemi è che, se la categoria “Nuovi mercati” all’interno della categoria padre “Economia” contiene più di trenta articoli, diventa estremamente difficile rintracciare un contenuto tra i tanti. Se poi mettiamo insieme notizie che hanno un’importanza nel tempo e notizie spot che passano velocemente, la confusione aumenta ancora. Per questo motivo si aggiungono altri tipi di metadati.

Tutte le lezioni

1 ... 18 19 20 ... 30

Se vuoi aggiornamenti su Metadati di categoria inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
 
X
Se vuoi aggiornamenti su Metadati di categoria

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento dei dati per attività di marketing