Il primo programma

17 marzo 2006

Il .NET framework SDK, ovvero l’insieme di tutti gli strumenti necessari alla creazione di software per la piattaforma .NET, è liberamente scaricabile dal sito Microsoft.

Dunque è sufficiente usare un editor di testi per sviluppare applicazioni .NET, anche se quando ci si orientasse verso programmi più complessi e dotati di interfaccia grafica, l’adozione di un ambiente di sviluppo visuale diventa quasi indispensabile.

Realizziamo subito il nostro primo programma. Costruiremo un’applicazione “console”, ovvero eseguibile dal prompt dei comandi.

Per scrivere un programma di questo tipo non è strettamente necessario un ambiente di sviluppo come Visual Studio (che analizzeremo in dettaglio nelle prossime Lezioni), data l’assenza di elementi grafici o di connessioni complesse tra classi.

Pensiamo di voler realizzare la classica applicazione che stampa a video la stringa “Ciao Mondo!”, aspetta che l’utente prema il tasto INVIO e, quindi, termina. Il codice è il seguente:

public class HelloWorld {

   public static void Main()
   {
      System.Console.WriteLine(“Ciao Mondo!”);
      System.Console.ReadLine();
   }
}

Chi ha già una conoscenza di Java potrà notare una certa somiglianza, dal punto di vista della sintassi, tra i due linguaggi. Per eseguire il programma, salviamolo in un file di testo con nome, ad esempio, HelloWorld.cs. Lìestensione «.cs» contraddistingue i file sorgenti di C#.

Con la versione 2.0 di .NET, nel menù Start di Windows comparirà il gruppo Microsoft .NET Framework SDK v2.0, al cui interno si trova il comando SDK Command Prompt che permette di aprire un prompt dei comandi con le variabili di sistema per l’uso degli strumenti a riga di comando del Framework già impostate.

Quindi possiamo spostarci nella cartella in cui è stato salvato il file «Hello.cs» e digitare il comando:

>csc Hello.cs

csc.exe è il compilatore C#, il risultato di questa operazione è un file eseguibile di nome «Hello.exe». Per avviare il frutto delle nostre fatiche è sufficiente digitare:

>Hello

Figura 1. L’output del programma
L'output del programma

Iniziamo a prendere dimestichezza con la struttura di un programma C# esaminando le poche righe di questo esempio.

L’espressione «public class HelloWorld» serve per definire una classe di nome «HelloWorld». Quello di classe è un concetto fondamentale, che approfondiremo nel corso delle prossime lezioni, al momento basti sapere che tutto il codice di un programma C# definisce classi e scambi di informazioni tra classi.

main è un metodo particolare. Il cosiddetto punto di ingresso dell’applicazione, ovvero il primo metodo che viene richiamato quando si avvia il programma.

Tutti i programmi eseguibili realizzati con C#, compresi quelli per Windows, devono avere una (e solo una) classe con all’interno un metodo main, altrimenti in fase di esecuzione si otterrà un messaggio di errore.

L’istruzione System.Console.WriteLine() stampa a video il messaggio, mentre System.Console.ReadLine() fa sì che l’applicazione aspetti che l’utente prema il tasto INVIO prima di terminare.

Abbiamo così realizzato un semplice programma in C#, per prendere subito confidenza con i primi strumenti e per stimolare la nostra curiosità su alcuni concetti che saranno trattati con maggior dettaglio nelle prossime lezioni.

L’esempio che abbiamo costruito può essere scaricato qui.

Tutte le lezioni

1 2 3 4 ... 27

Se vuoi aggiornamenti su Il primo programma inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
Tags:
 
X
Se vuoi aggiornamenti su Il primo programma

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento dei dati per attività di marketing