La fase di test di un layout

17 marzo 2006

Uno degli svantaggi di un layout con i css è dovuto, purtroppo, alle differenze di interpretazione dei fogli di stile. Mentre le tabelle garantiscono una certa solidità, i css sono purtroppo un terreno instabile a causa dei browsers. Attualmente, credo ancora per almeno un paio di anni, Internet Explorer 5.x e 6 sono i browsers più diffusi. Il loro supporto per i css, e in particolare per i css di livello 2, è piuttosto carente ed è veramente limitante per un webdesigner. Sebbene sia senz’altro molto più diffusa la versione 6, un sito web andrebbe testato anche su Internet Explorer 5.0 e 5.5, in particolare per l’ errata interpretazione del Box Model di queste due versioni. Nel mio articolo “Capire il Box Model” (Guida CSS) viene spiegato come porre risolvere questo problema relativo a IE 5.x.

Se avete installata una versione di windows che sia 2000 o XP, potete istallare diverse versioni di Internet Explorer sulla stessa macchina, il metodo viene spiegato nell’ articolo “Tutti gli Explorer insieme su Windows” di Cesare Lamanna.

Attualmente potremmo non preoccuparci più del supporto dei css veramente scarso di Netscape 4.7 e possiamo nascondere il foglio di stile a questo browser attraverso la regola @import.

C’è una notevole sensibilizzazione agli standard del web, e un layout va testato anche con i due principali browsers standard compliant: Opera e Mozilla giunti rispettivamente nel momento in cui scrivo, alla versione 7.23 e 1.5. Di questi due browsers, c’è da considerare che chi li ha installati sul proprio sistema lo fa per il piacere della navigazione, dell’attinenza agli standard e delle notevoli funzionalità messe a disposizione dell’ utente, e che quindi generalmente tiene installata una versione recente di questi due browsers.

È importante considerare che, anche se maggior parte degli utilizzatori del web ha un personal computer con sistema Windows, ci sono altri sistemi operativi e di conseguenza altri browsers. tra questi, i più importanti sono Internet Explorer per Mac, Safari per Mac e Konqueror per Linux.

La fase di test multi-browsers dovrebbe proseguire di pari passo con la fase di codifica di html e css. Sovente infatti ci si trova, a sito finito, ad accorgersi che questo non rende bene su alcuni browsers, e ciò implica una quasi revisione totale e spesso una ricodifica notevole del foglio di stile, con conseguente notevole perdita di tempo per il webdesigner.

Dopo questa lunga, e spero utile introduzione, inizia la parte centrale della guida: la creazione di layout table-less grazie ai fogli di stile.

Tutte le lezioni

1 ... 9 10 11 ... 41

Se vuoi aggiornamenti su La fase di test di un layout inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
 
X
Se vuoi aggiornamenti su La fase di test di un layout

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento dei dati per attività di marketing