Visual Studio 11, le novità della developer preview

7 febbraio 2012

Anche se non è ancora disponibile una beta per la prossima versione di Visual Studio (nome in codice Visual Studio 11), nome in codice dev11, è possibile iniziare a familiarizzare con le novità utilizzando la developer preview (dev11), uscita in concomitanza con la conferenza Build, dove è stato presentato il nuovo sistema Windows 8.

Questa versione è piuttosto stabile ed è possibile già iniziare ad utilizzarla con progetti reali, con discreta soddisfazione anche per quanto riguarda le performance; ricordiamo comunque che si tratta di una Pre-Beta version, per cui non c’è da attendersi il livello di qualità di una RTM. Il suggerimento quindi è quello di non utilizzarla su un sistema di prdoduzione me in una macchina virtuale, per evitare problemi di disinstallazione.

In questo articolo vedremo quindi le novità più importanti che riguardano l’ambiente di sviluppo, in modo da essere subito operativi con la versione ufficiale, quando verrà rilasciata.

Compatibile con Visual Studio 2010

La novità sicuramente di maggiore impatto è la compatibilità tra il formato di progetto di dev11 e Visual Studio 2010. Quindi possiamo aprire una solution di Visual Studio 2010 e lavorarci senza convertire il progetto, ma sfruttando comunque tutte le novità del nuovo IDE.

Questa funzionalità è ottima per favorire una migrazione graduale verso il nuovo ambiente, senza paura di non poter tornare indietro: in un team alcune persone possono iniziare ad utilizzare la nuova versione, mentre le altre continuano a lavorare con la vecchia senza problemi.

Tutto questo vale solamente se si utilizza il framework 4.0 o inferiore, perché se i progetti vengono convertiti alla versione 4.5 non si può più utilizzare VS2010, perché in questo caso si sta proprio utilizzando un compilatore differente.

Toolbar semplificata

Un’altra novità è la toolbar più “leggera” rispetto alla versione precedente. Lo scorso anno è stato effettuato un test per capire quali sono i comandi realmente più utilizzati in Visual Studio, in modo da visualizzare per default solamente le funzionalità più importanti. Il numero di bottoni presenti è stato ridotto al minimo, nonostante ciò molto spesso non si ha bisogno di altro.

Figura 1. La toolbar semplificata di dev11

La toolbar semplificata di dev11

Naturalmente è possibile aggiungere nuovamente tutti i vecchi bottoni che erano visibili di default.

Figura 2. Aggiungere o rimuovere bottoni dalla toolbar

Aggiungere o rimuovere bottoni dalla toolbar semplificata
Se vuoi aggiornamenti su Visual Studio 11, le novità della developer preview inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
 
X
Se vuoi aggiornamenti su Visual Studio 11, le novità della developer preview

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy