Stabilire le dimensioni dei font in un CSS: vantaggi, problemi e soluzioni

20 marzo 2006

I CSS sono uno straordinario strumento di supporto al lavoro del web designer a livello di produttività (facilità di gestione del sito) e perchè rendono finalmente possibile un pieno controllo del layout delle pagine. Questa è la teoria o, se si vuole, il sogno nascosto di molti web designers.

La realtà è purtroppo più spesso fatta di difficoltà insormontabili e dalla ricerca di compromessi necessari. Il motivo è presto spiegato: non tutti i browser supportano i CSS e quelli che li supportano non lo fanno allo stesso modo. Non parliamo solo di differenze tra tipi di browser (Explorer, Netscape o Opera, per rimanere ai più diffusi) o tra versioni differenti degli stessi. In certi casi si sfiora davvero l’assurdo. Prendete quello che oggi è il browser più utilizzato al mondo, Internet Explorer 5. Ne esistono due versioni, una per Windows, l’altra per Mac: ci aspetteremmo che abbiano una identica capacità di aderire agli standard, stessa casa produttrice, stessa versione…..E invece no. La versione per Mac offre un supporto quasi pieno degli standard, cosa che il suo gemello per Win fa in maniera appena sufficiente. Molte dei bug sono per fortuna stati rivisti nella versione 6, anche se alla Microsoft, misteriosamente, non hanno implementato nell’ultima versione del browser alcune interessantissime funzionalità di Explorer 5 per Mac. Vedremo poi di cosa si tratta.

Alla luce dei problemi di compatibilità appena accennati, in questo articolo cercheremo di fare un pò di chiarezza e di suggerire alcune semplici soluzioni su un argomento cruciale: la scelta delle dimensioni dei font. Argomento cruciale perchè per un medium ancora essenzialmente testuale qual’è oggi il web una scelta errata su questo fronte può mettere a repentaglio i requisiti minimi in termini di usabilità e accessibilità dei contenuti.

Come si fa(ceva) con html

Per definire la dimensione dei font in html si usa l’attributo size all’interno dell’etichetta font:

Dimensione del testo in html

I valori possibili di size sono espressi dalla scala da 1 a 7 definita a suo tempo da Netscape. In questa scala le dimensioni sono relative e si adeguano alle impostazioni che l’utente definisce nel suo browser. In pratica al valore di default, che è 3, corrisponde la dimensione impostata nelle preferenze tipografiche del browser. Per fare una prova crete una nuova pagina, scriveteci qualcosa e assegnate al testo come font size 3. Quindi nel vostro browser (è possibile solo con Opera o Netscape) modificate il valore predefinito, per esempio a 48. Caricate la pagina e vedrete che il testo viene visualizzato a 48 punti (o pixel in Netscape 6). Queste impostazioni, comunque, non vengono quasi mai modificate e presentano in genere come dimensione predefinita 12 punti.

Il tag font e i relativi attributi sono considerati svalutati nelle specifiche HTML 4 del W3C. In effetti questo sistema, specie quando è necessario avere diverse dimensioni deicaratteri nella stessa pagina, produce un codice confuso e difficilmente modificabile. Usando un CSS per stabilire gli attributi del testo, invece, avremo codice pulito e basterà modificare solo questo per cambiare l’aspetto di tutte le pagine del sito.

Se vuoi aggiornamenti su Stabilire le dimensioni dei font in un CSS: vantaggi, problemi e soluzioni inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
 
X
Se vuoi aggiornamenti su Stabilire le dimensioni dei font in un CSS: vantaggi, problemi e soluzioni

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy