Server dedicati Register.it: recensione Dell Quad E31230

7 febbraio 2013

Dell Quad E31230 di Register.it è un server dedicato che potrà essere preso in considerazione come soluzione per il Web hosting dei propri progetti così come per quelli della committenza; in questa trattazione verranno descritte le operazioni effettuate per configurare in esso un ambiente di produzione LAMP completo di strumenti per il benchmarking e il caching.

Sarà un’occasione per ripassare alcuni fondamentali dell’amministrazione di sistema scoprendo nel contempo le caratteristiche della macchina ospitante.

Caratteristiche tecniche

Il server dedicato Dell Quad di Register.it utilizza un processore Intel Xeon CPU E3-1230 V2 con frequenza a 3.30 GHz, monta un banco di memoria RAM da 16 Gb a 1333 MHz e un disco rigido di tipo Sata con capacità di storage fisico pari a 2.000 Gb.

Gestito nativamente dal sistema operativo Linux Ubuntu 10.4 LTS (Lucid Lynx), potrà essere aggiornato alla versione 12.04 (Precise Pagolin), anch’essa una release Long Term Support; in alternativa, per chi dovesse preferire una soluzione differente da quella prodotta da Canonical, si potranno installare altri OS basati sul medesimo Kernel quali CentOS 6, Debian Squeeze e Fedora 17; l’aggiornamento o la migrazione della piattaforma corrente potrà essere effettuato scegliendo o meno di associare ad esso il Web Hosting Automation Program Plesk, naturalmente, prima di effettuare tale passaggio, sarà bene tenere presente che cambiando sistema operativo tutti i dati memorizzati nel server verranno definitivamente rimossi.

Come impostazione predefinita il servizio non fornisce però un’interfaccia grafica tramite la quale effettuare operazioni di amministrazione di sistema, per cui per l’accesso al sistema sarà necessario utilizzare una connessione sicura tramite SSH (Secure SHell).

Per quanto riguarda il livello di prestazioni, la macchina fornisce una banda disponibile pari a 100 Mbit/s e supporta su base mensile fino a 10.000 Gb di traffico.

Ad ogni configurazione sono associati un indirizzo iPv4 e uno basato sulla numerazione iPv6, ulteriori indirizzi potranno essere richiesti contattando il servizio clienti.

Area di amministrazione

Pur in assenza di un Pannello di controllo visuale preimpostato per le procedure di amministrazione del server, l’area clienti del servizio fornisce alcune funzionalità di base.

Figura 1. Gli strumenti di amministrazione del server
(clic per ingrandire)

strumenti di amministrazione del server

Nello specifico la sezione “Strumenti e Operazioni” consentirà di effettuare:

  • il riavvio del server che dovrà essere confermato una volta lanciato attraverso il relativo pulsante, tale operazione verrà eseguita immediatamente ma dovrà essere attuata soltanto in caso di necessità, infatti essa dovrebbe richiedere almeno una quindicina di minuti per il suo completamento;
  • la selezione di un nuovo sistema operativo con o senza pannello Plesk per la gestione dell’hosting, in questo caso si dovrà creare un server alias ed effettuare un backup dei dati precedentemente gestiti che potranno essere ripristinati o meno in seguito alla migrazione;
  • l’avvio del server in modalità di recupero (Recovery mode) per eventuali interventi di manutenzione e ripristino, utile in particolare nel caso in cui non si riesca più ad accedere al server, la password sia stata perduta o un riavvio non sia stato portato a termine.

Come anticipato, di default le operazioni di gestione del server dedicato dovranno essere eseguite tramite SSH.

Se vuoi aggiornamenti su Server dedicati Register.it: recensione Dell Quad E31230 inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
 
X
Se vuoi aggiornamenti su Server dedicati Register.it: recensione Dell Quad E31230

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy