Proteggere le pagine con Password

20 marzo 2006

Per realizzare pagine riservate si crea un database nel quale si memorizzano nome e password per ogni utente autorizzato come nell’esempio:

Nome Password
Paperino rosso
Topolino giallo
Pippo verde
etc… etc…

Successivamente si collega il database al sito e si crea una pagina di login dove l’utente immette il proprio nome e password. In seguito la pagina di login cerca nel database se esiste una riga (“tupla” è il termine preciso) con i corrispondenti valori immessi dall’utente. Se la trova assegna all’utente il diritto di accedere all’area protetta e lo indirizza verso una pagina riservata, altrimenti lo invia ad una pagina di errore.

Ovviamente dovremo specificare quali sono le pagine protette. In questo modo se un utente digiterà direttamente l’indirizzo di una pagina di questo tipo verrà automaticamente indirizzato verso la solita pagina di errore.

Prerequisiti

Le pagine riservate (che creeremo seguendo le istruzioni di questo articolo) possono essere usate in locale solo da chi ha un server web installato. Troviamo in ASP e Access in locale con Dreamweaver MX – I maggiori informazioni su come installare, configurare ed usare un server locale. Coloro che non hanno ancora installato un server locale dovrebbero farlo prima di proseguire con la lettura.

Le pagine che Dreamweaver scriverà per noi (se seguiremo questo articolo) saranno nei linguaggi ASP e JavaScript ma potremmo “dire” a Dreamweaver di scrivere in un altro linguaggio di script (come PHP, JSP, etc…) che preferiamo o che è supportato dal server remoto che ospiterà il sito.

Se vuoi aggiornamenti su Proteggere le pagine con Password inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
 
X
Se vuoi aggiornamenti su Proteggere le pagine con Password

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy