Impariamo a creare un preload

18 gennaio 2001

Quando la dimensione di un filmato comincia ad essere abbastanza pesante da rallentarne la riproduzione, viene utilizzato uno strumento che permette di visualizzare un’animazione finché il filmato non è stato caricato totalmente. Questo strumento, viene denominato preload o precaricamento.

Il preload veniva gestito in Flash4 tramite l’azione IfFrameIsLoaded, oggi obsoleta con l’avvento della versione 5 del programma.
Ecco come impostare un preload:

if (_root.getBytesLoaded() == _root.getBytesTotal()) {
  gotoAndPlay(“inizio-filmato”);
}

Nel secondo frame:

gotoAndPlay(1);

(se lo script non vi è del tutto chiaro, consultate le lezioni sulle ActionScript). Se i bytes caricati sono uguali ai bytes totali, allora inizia la riproduzione dal frame indicato. Questa azione deve essere inserita nel primo keyframe del filmato e, nello stesso frame, inserire anche l’animazione di attesa per l’utente (una clessidra che ruota, per es.).

Non vi è una dimensione precisa arrivati alla quale è necessario inserire un preload, tutto sta nella vostra scelta. La cosa migliore comunque, è quella di inserirlo sempre nei nostri filmati. Infatti, oltre ad avere la funzione di evitare scatti nella riproduzione del filmato, è uno strumento che, con fantasia, rende il sito ancora più dinamico e lo migliora esteticamente.

Se vuoi aggiornamenti su Impariamo a creare un preload inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
 
X
Se vuoi aggiornamenti su Impariamo a creare un preload

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy