Come creare un blog gratis

30 dicembre 2010

WordPress

WordPress è tra i servizi più conosciuti nel Web e si caratterizza per l’elevata personalizzazione del profilo utente, in quanto è accompagnato da numerosi componenti e temi aggiuntivi. Al termine della registrazione viene abilitato l’indirizzo “nome.wordpress.com”. La sua comunità è molto attiva e pertanto il supporto a problematiche di qualsiasi genere è decisamente affidabile. Tra le funzionalità aggiuntive si segnalano la gestione di feed RSS, la creazione di rapporti dettagliati sul traffico generato in tempo reale e la presenza di filtri indirizzati alla posta indesiderata. Rende inoltre disponibili strumenti avanzati per la scrittura dei contenuti, i quali possono essere facilmente arricchiti da foto e filmati, ad esempio via Flickr e YouTube. La gestione avanzata dei tag facilita l’evidenziazione degli argomenti via via trattati e agevola la ricerca da parte dei lettori. Le opzioni di privacy consentono di limitare la visibilità dei post ai soli membri della community ed è anche possibile associare password di lettura a determinati post. La presenza dei widget rende intuitiva la personalizzazione della sidebar senza richiedere la minima conoscenza in fatto di codice HTML. È inoltre disponibile una versione premium che estende a pagamento i servizi di base offerti.

Blogger

Blogger è la piattaforma gratuita messa a punto da Google e per utilizzarla basta avere attivato un account con la grande G stessa. Una volta scelto il titolo si può indicare l’URL “nome.blogspot.com” per accedere al proprio blog. Sua prerogativa è di integrarsi pienamente con altri servizi proposti dall’azienda di Mountain View, quali ad esempio Analytics e AdSense, potendo pertanto contare su strumenti potenti e affidabili per monitorare e far crescere il proprio blog. Si può inizialmente scegliere un modello predefinito per poi cambiarlo successivamente con il designer dei modelli, il quale si presta per rendere il look delle pagine più corrispondente ai propri gusti, potendo intervenire anche su sfondo e layout. I tool di editing sono numerosi e prima di pubblicare un post è possibile visualizzarlo in anteprima per farsi un’idea precisa sul risultato finale. Il rilevamento automatico dello spam è utile per filtrare i commenti e la sezione concernente le impostazioni consente di scegliere se attivare parametri utili ad esempio per agganciare il blog al motore di ricerca e per visualizzare i link post per email. Sono inoltre disponibili opzioni di pubblicazione dei contenuti con il cellulare, di supporto dei feed RSS e di accesso di più autori.

Se vuoi aggiornamenti su Come creare un blog gratis inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
 
X
Se vuoi aggiornamenti su Come creare un blog gratis

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy