Abbreviare gli URL: i servizi migliori

1 febbraio 2010

Il notevole successo riscosso dalle piattaforme per il microblogging, come Twitter e Friendfeed, ha promosso la nascita di una nutrita serie di servizi on-line che, in qualche modo, permettono di ampliarne le funzionalità o di sfruttarne al meglio le potenzialità. Una delle tipologie di applicazioni che in questo senso si dimostrano più interessanti è costituita dai cosiddetti URL shortener, ovvero da servizi Web che riescono ad abbreviare notevolmente gli indirizzi di una pagina Web o di una risorsa raggiungibile via Internet.

Oltre a permettere di risparmiare caratteri quando componiamo un messaggio su Twitter, questi servizi hanno diverse altre applicazioni interessanti. Pensiamo, per esempio, alle volte che abbiamo avuto la necessità di dettare al telefono un lungo indirizzo Web, alla composizione di SMS con link un po’ troppo complicati da digitare e, in generale, a tutte quelle occasioni in cui un indirizzo standard risulta poco gestibile in quanto troppo lungo o troppo complicato.

Inoltre i sistemi di conversione degli indirizzi dei servizi che stiamo per analizzare che, a livello di base, prevedono tutti la possibilità di “incollare” un indirizzo Web e di generarne subito uno molto più breve, offrono funzionalità singolari e specifiche come, per esempio, la protezione delle URL abbreviate con password, l’aggregazione di numerosi indirizzi con una sola stringa abbreviata, la rilevazione statistica dei clic effettuati e molto altro ancora. Nelle pagine seguenti analizzeremo quindi servizi che differiscono significativamente tra di loro sia per le funzionalità offerte, sia per le modalità di fruizione (es. servizio web, integrazione diretta con Twitter, accesso rapido tramite bookmarklet o applicazione di altro genere).

Trim e Cligs: dotati di statistiche

Logo TrimTrim è uno dei servizi per accorciare gli indirizzi Web più apprezzati dai navigatori esperti, soprattutto per via di alcune funzionalità specifiche gradite a chi gestisce siti o si occupa di Webmarketing. In particolare oltre a funzioni considerate standard come la generazione di indirizzi brevi personalizzati o la presenza di un sistema per proteggere l’accesso alle pagine “abbreviate” tramite codice riservato, Trim consente di registrare statistiche dettagliate per tutti gli indirizzi brevi generati, cosa che risulta molto utile in quanto complementare ad altri sistemi di monitoraggio delle statistiche di navigazione su siti e blog.

Pur essendo accessibile anche senza registrazione, il sistema di rilevazione delle statistiche è gestito in maniera ottimale tramite il sistema riservato agli utenti registrati che, inoltre, permette di tenere traccia di tutte gli indirizzi brevi generati da noi e di modificarne le impostazioni. Per quanto riguarda i mezzi di fruizione, Trim mette a disposizione appositi widget (descritti all’indirizzo http://tr.im/website/extras) per Firefox, per sistemi operativi Apple Os X e una serie di bookmarklet per creare indirizzi brevi e inviarli rapidamente via Twitter. Per chi fosse interessato ad alternative in grado di gestire le statistiche, consigliamo di provare anche http://cli.gs.

Se vuoi aggiornamenti su Abbreviare gli URL: i servizi migliori inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
 
X
Se vuoi aggiornamenti su Abbreviare gli URL: i servizi migliori

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy