4 software di sicurezza gratuiti e indispensabili

19 settembre 2007

Dopo aver installato Windows sul vostro PC, inizia il lunghissimo iter di installazione di altri software quasi fondamentali: una suite per l’office automation, un reader per i file in formato pdf (Acrobat Reader di solito), un programma per importare e ritoccare le vostre foto, un software di masterizzazione, altre piccole utility per gli usi più disparati e, per concludere, l’immancabile programmino, consigliato dal vostro più caro amico, per scaricare furbescamente risorse via P2P. Ahimè, si installa sempre prima il superfluo tralasciando il necessario: sicurezza, prima di tutto la sicurezza.

Infatti sono ancora molti gli utenti che lasciano al caso la sopravvivenza del proprio sistema. Gli attacchi informatici ed i virus presenti oggi in circolazione sul web sono davvero micidiali, eppure la maggior parte degli utenti installa solo un software antivirus, sicuri di poter dormire sonni tranquilli. Il risultato? Ogni 15-20 giorni circa, questi malcapitati affollano i centri di riparazione per PC, supplicando i tecnici di recuperare i loro preziosissimi dati. Eppure per garantire un buon livello di protezione del PC dai virus, dagli spyware, dallo spam e dagli attacchi informatici basterebbe installare e configurare pochi software gratuiti. Vediamo insieme come installarli e usarli in un batter d’occhio!

Un antivirus quasi infallibile

I virus arrivano un po’ da tutte le parti: dalle visite a siti web non proprio sicuri, dalla posta elettronica, dai programmi scambiati via P2P (peer to peer) e chi più ne ha più ne metta. Esiste una miriade di software antivirus gratuiti ed ognuno di questi programmi possiede caratteristiche interessanti, ma nessuno è davvero completo. La nostra scelta è comunque caduta su Avast Home Edition. Rispetto ai concorrenti ha tre notevoli punti di forza: l’elevata accuratezza nel rilevamento dei virus, la buona velocità di scansione e il basso consumo di risorse del sistema.

Installazione di Avast

L’antivirus è freeware, ma dopo il setup necessita di una registrazione gratuita per ricevere un codice che vi permetterà di aggiornare il programma per alcuni mesi, dopo la scadenza dovrete registrarvi di nuovo. Lanciate l’installazione del programma e seguite il wizard, se non siete interessati a qualche servizio di protezione e volete modificare le impostazioni (figura 1), selezionate l’installazione personalizzata, eliminate i servizi che non volete installare e proseguite.

Figura 1: Configurazione di Avast!

Configurazione di Avast

Alla fine dell’installazione dei file, vi verrà chiesto di effettuare un controllo del hard-disk al riavvio del PC; premete Fine per terminare il setup. Una volta riavviato il PC, potrete notare due piccole icone blu nella barra delle applicazioni. La prima è quella del VRDB, la seconda è quella della protezione residente di Avast. Il termine VRDB indica il Recupero Database di Virus. L’utilità del database VRDB è che, se un virus riesce ad infettare il PC ed i file di sistema, è possibile riparare i file infetti (riportandoli alla loro condizione originale), basandosi sui dati contenuti in questo database.

Se vuoi aggiornamenti su 4 software di sicurezza gratuiti e indispensabili inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
 
X
Se vuoi aggiornamenti su 4 software di sicurezza gratuiti e indispensabili

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy